Bibliografie e scritti
(pubblichiamo, in modo un po' disordinato- ma i lavori sono ...in corso- materiale interessante per chi volesse saperne di più sulla vicenda di Carlo Rosselli e di G.L. )
vedi anche sotto

OPERE DI CARLO ROSSELLI Oggi in Spagna, domani in Italia, prefazione di Gaetano Salvemini, Edizioni di ‘Giustizia e Libertà’, Parigi, 1938; nuova edizione con una introduzione di Aldo Garosci, Einaudi, Torino 1967, pp.162 (“Nuova Universale Einaudi”, 86) Scritti politici e autobiografici, prefazione di Gaetano Salvemini, Polis editrice, Napoli 1944, pp.201; nuova edizione a cura di Zeffiro Ciuffoletti e Vincenzo Caciulli, Lacaita, Manduria 1992, pp.190 (“Testi e documenti”, 5) Socialisme liberal, Librairie Valois, Parigi, 1930) Socialismo liberale, a cura di John Rosselli, prefazione di Aldo Garosci, Einaudi, Torino 1973, pp.532 (“Opere scelte di Carlo Rosselli, volume primo). (“Reprints Einaudi”, 133 col titolo Socialismo liberale e altri scritti, a cura di John Rosselli, Torino 1973, pp.532) “Il Quarto Stato” di Nenni e Rosselli, a cura di Domenico Zucàro, SugarCo, Milano 1977, pp.337 (“Nuova Bibiblioteca Storica”, 22) Epistolario familiare. Carlo, Nello Rosselli e la madre (1914-1937), introduzione di Leo Valiani, prefazione a cura di Zeffiro Ciuffoletti, SugarCo, Milano 1979, pp.590 Socialismo liberale, a cura di John Rosselli, introduzione di Norberto Bobbio, Einaudi, Torino 1979, pp.144 (“Nuova Universale Einaudi”, 168) Scritti dell’esilio. I. “Giustizia e Libertà” e la Concentrazione antifascista (1929-1934), a cura di Costanzo Casucci, Einaudi, Torino 1988, pp.338 (“Opere scelte di Carlo Rosselli”, volume secondo.) Con una Cronologia e una Bibliografia di Carlo Rosselli (1929-1934) Scritti politici, a cura di Zeffiro Ciuffoletti e Paolo Bagnoli, Guida, Napoli 1988, pp. 414. Con una Nota bibliografica di Vincenzo Caciulli Scritti dell’esilio. II. Dallo scioglimento della Concentrazione antifascista alla guerra di Spagna (1934-1937), a cura di Costanzo Casucci, Einaudi, Torino 1992, pp.661 (“Opere scelte di Carlo Rosselli”, volume secondo). Con una Cronologia e una Bibliografia di Carlo Rosselli (1934-1937) Liberalismo socialista e socialismo liberale, a cura di Nicola Terracciano, Galzerano Editore, Casalvelino Scalo (Salerno) 1992, pp. 91 (“GL/Socialismo Liberale”, I) Carlo e Nello Rosselli, Giustizia e Libertà, a cura di Giuliana Limiti e Mario di Napoli, prefazione di Pietro Larizza, UIL, Roma 1993, pp.432. In appendice: La tesi di laurea di Carlo Rosselli sul “sindacalismo” (Firenze 1921)
Liberal Socialism
Carlo Rosselli Edited by Nadia Urbinati
Translated by William McCuaig
Princeton University Press

First published in 1930, amidst the collapse of socialist ideals and the onset of fascism throughout parts of Europe, Liberal Socialism is a powerful and timely document on the ethics of political action. During his confinement for his anti-fascist beliefs, the Italian political philosopher Carlo Rosselli (1899-1937) wrote this work not only as a critique of fascism, but also as an investigation into the history of Marxism and the need for a liberal reformulation of socialism. In this first English- language edition, Nadia Urbinati highlights both the historical and theoretical importance of Liberal Socialism, which continued to inspire the anti-fascist movement "Giustizia e Liberta." long after Rosselli's assassination by Mussolini's agents, and which outlines a possible rebirth of the socialist and democratic movements.
Rosselli's analysis provides an illuminating interpretation of the ideological crisis of Marxism, in its positivistic version, during the late nineteenth century and exposes the intellectual weakness of revisionist efforts to delineate new versions of Marx's doctrine. He encourages readers to view socialism as an ethical ideal and to consider whether Marxist or liberal methods combine better with socialism to achieve that ideal. Rosselli opts for a liberal socialism that avoids the shortcomings of uncontrolled laissez-faire but favors state intervention to secure public services and social rights.
Review:
"Nadia Urbinati's major achievement in bringing out this English edition of Carlo Rosselli's Liberal Socialismis to give a plausible ancestor to those of us on the left who are trying to cope with the contemporary crisis of socialist politics-determined to acknowledge its dimensions and to outlast it.... It is a remarkable text, with greater resonance today than any other that I can think of in the socialist tradition."--The New Republic
Endorsement:
"In introducing Carlo Rosselli's Liberal Socialism to an English-speaking audience, Nadia Urbinati does us a double service. She contributes to our understanding of the history of democratic socialism and she also helps us reconsider the compatibility of liberal principles and socialist politics. Urbinati's introduction is an extremely informative guide to this important book."--Amy Gutmann, Princeton University

In copertina: Carlo Levi, Ritratto di Carlo Rosselli, 1932, olio su tela cm 61x50,5

Carlo Rosselli e il socialismo liberale
a cura di Maurizio Degl'Innocenti Piero Lacaita Editore
Manduria-Roma-Bari 1999, L. 20.000

La presente raccolta di saggi costituisce un'autorevole e aggiornata messa a punto del socialismo liberale e fornisce un'originale chiave di lettura della personalità e dell'attività politica di Carlo Rosselli, in particolare sui temi partito/movimento; élites/democrazia; organizzazione dello Stato/autonomie. Saggi di Salvo Mastellone, Fabio Grassi Orsini, Arturo Colombo, Maurizio Degl'Innocenti, Roberto Chiarini, Zeffiro Ciuffoletti, Emilio Raffaele Papa, Santi Fedele, Domenico Settembrini, Dino Cofrancesco.
MAURIZIO DEGL'INNOCENTI, curatore, è professore ordinario di Storia contemporanea all'Università di Siena. Ha pubblicato e curato per i nostri tipi: L'esilio nella storia del movimento operaio e l'emigrazione economica (1992); Filippo Turati e la nobiltà della politica (1995); La società unificata. Associazione, sindacato, partito sotto il fascismo (1995); e con Stefano Caretti Sandro Pertini e la bandiera italiana (1998).

CARLO ROSSELLI
Socialist Heretic and Antifascist Exile
STANISLAO G. PUGLIESE
Harvard University Press
Awarded the Premio Silone, for a book inspired by the message of Ignazio Silone which celebrates the values of liberty and truth, or which represents the defence of oppressed groups and consciousness

Carlo Rosselli (1899-1937) was one of the most charismatic and influential of European antifascist intellectuals. Born into a wealthy Jewish family, and abandoning a promising career as a professor of political economics, he devoted his considerable fortune and ultimately his life to the struggle against fascism. In 1925, he was instrumental in establishing the first underground antifascist newspaper. While imprisoned for his subversive political activities, he wrote his magnum opus, Liberal Socialism, arguing that socialism was the logical development of the principle of liberty. After a daring escape, he made his way to Paris and became the driving force behind a new political movement, "Justice and Liberty." Rosselli was among the first to arrive in Barcelona after the outbreak of the Spanish Civil War, in which he commanded an armed column of volunteers in defense of the Republic. When Italian fascists discovered Rosselli's plot to assassinate Mussolini, they declared him the regime's most dangerous enemy and had him murdered, along with his brother, noted historian Nello Rosselli, on a country road in Normandy.
In this work, the first biography of Rosselli in English, Stanislao Pugliese skillfully interweaves the strands of heresy, exile, and tragedy in Rosselli's life. The drama and drive of his narrative enhance the scholarly contribution that this work makes to modern Italian history and to the study of European antifascism.
Stanislao G. Pugliese is Assistant Professor of History

In copertina: Ritratto di Carlo Rosselli, eseguito dal fratello Nello (collezione Rosselli)..

Zeffiro Ciuffoletti

Contro lo statalismo. Il "Socialismo federalista liberale" di Carlo Rosselli

Piero Lacaita Editore
Manduria-Roma-Bari 1999, L. 20.000



La critica allo statalismo e al totalitarismo rappresenta la chiave di lettura proposta da Zeffiro Ciuffoletti per comprendere il pensiero politico di Carlo Rosselli. «Vi è un mostro nel mondo moderno - scrisse Rosselli nel 1934 - che sta divorando la società (...) nello stato dittatoriale moderno, logica conclusione dello statalismo, non c'è infatti più posto per l'uomo. Lo Stato si è preso tutto l'umano».
La proposta interpretativa, contenuta in questo volume e specialmente nel primo capitolo, qualifica con più precisione di quanto non sia stato fatto fino ad oggi, la connotazione liberale e federalista del pensiero di Rosselli, tutto intento ad individuare un nuovo equilibrio fra individuo, società e Stato. «Fatte tutte le concessioni al buon senso, all'economia e alla politica - scriveva nel 1936 - resta pur sempre, per l'Italia di domani, un problema di indirizzo generale che dovrà dominare la discussione di tutte le questioni concrete di organizzazione sociale: più Stato o meno Stato? Nuova dittatura o, sia pure attraverso la prima inevitabile crisi di trapasso, crescente tendenza verso la libertà».
Da qui scaturì il tentativo rosselliano di definire la nuova proposta in termini di «socialismo federalista liberale», ripensando insieme liberalismo e democrazia, socialismo e federalismo. Una proposta difficile e appena abbozzata, ma proiettata limpidamente verso il futuro.
ZEFFIRO CIUFFOLETTI insegna storia del Risorgimento presso il Dipartimento di Storia della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Firenze. E' autore di diversi saggi sui Rosselli, in particolare di: Nello Rosselli. Uno storico sotto il fascismo, Firenze 1978. Ultimamente ha curato l'epistolario familiare della famiglia Rosselli, con il titolo I Rosselli. Epistolario familiare 1914-1937, Milano, 1997. Per la nostra casa editrice ha curato, insieme con V: Caciulli, il volume di C. Rosselli, Scritti politici e autobiografici, con prefazione di Gaetano Salvemini, Manduria 1992.

 
Bibliografia essenziale su Carlo Rosselli

Biografie reperibili in:
 
Aldo Garosci, Vita di Carlo Rosselli, 2 vol., Firenze 1973, Vallecchi.
Nicola Tranfaglia, Carlo Rosselli, dall'interventismo a "Giustizia e Libertà",Bari 1968, Laterza
  

Biblioteca

Giuseppe Fiori, Casa Rosselli, Torino 1999, Einaudi. Libreria
Alessandro Levi, Ricordi dei fratelli Rosselli, Firenze 1947, La Nuova Italia. Biblioteca
Stanislao G. Pugliese, Carlo Rosselli: Socialist Heretic and Antifascist Exile, Harvard University Press, 1999 (nota editoriale) Libreria
Aldo Rosselli, La famiglia Rosselli. Una tragedia italiana, Milano 1983, Bompiani. Libreria - Biblioteca

Scritti di Carlo Rosselli

 Socialismo Liberale, Torino 1997, Einaudi (per una nota editoriale sul testo principale di Carlo Rosselli e le sue edizioni, clicca qui). Libreria
 Scritti dall'esilio I. "Giustizia e Libertà" e la Concentrazione antifascista (1929-1934), a cura di Costanzo Casucci, Torino 1988, Einaudi. Libreria
 Scritti dall'esilio II. Dallo scioglimento della Concentrazione antifascista alla guerra di Spagna (1934-1937), a cura di C.Casucci, Torino 1992, Einaudi. Libreria
 Liberal Socialism, edito da Nadia Urbinati, Princeton 1994, Princeton University Press (prima edizione inglese di Socialismo Liberale). Biblioteca - Libreria
 Oggi in Spagna, domani in Italia, Torino 1967, Einaudi. Biblioteca
 Scritti politici e autobiografici, a cura di Z.Ciuffoletti e V.Caciulli, Manduria 1992, Lacaita. Libreria
 Il "Quarto Stato" di Nenni e Rosselli, Milano 1977, SugarCo. Libreria
 Scritti politici, a cura di Z.Ciuffoletti e P.Bagnoli, Napoli 1988, Guida. Biblioteca
Epistolari
  
 I Rosselli. Epistolario familiare, a cura di Zeffiro Ciuffoletti, Milano 1997, Mondadori (nota editoriale) Libreria
 Politica e affetti familiari. Lettere dei Rosselli ai Ferrero (1917-1943), a cura di Marina Calloni e Lorella Cedroni, Milano 1997, Feltrinelli. Libreria
 Dall'esilio. Lettere alla moglie 1929-1937, a cura di Costanzo Casucci, Firenze 1997, Passigli.
 Lettere a Carlo Rosselli e altri scritti di "Giustizia e Libertà", di Emilio Lussu, a cura di Manlio Brigaglia, Sassari 1979, Ed. Libreria Dessì. Biblioteca
Studi
  
 Franco Invernici, L'alternativa di "G.L.". Economia e politica nei progetti del gruppo di Carlo Rosselli, Milano 1987, Franco Angeli. Libreria
 Giovanna Angelini, L'altro socialismo, Milano 1999, Franco Angeli. Libreria
 Santi Fedele, E verrà un'altra Italia. Politica e cultura nei "Quaderni di Giustizia e Libertà", Milano 1992, Franco Angeli. Libreria
 Zeffiro Ciuffoletti e Paolo Bagnoli, a cura di, Il pensiero politico di Carlo Rosselli, Napoli 1988, Guida. Biblioteca
 Paolo Bagnoli, Rosselli, Gobetti e la rivoluzione democratica. Uomini e idee tra liberalismo e socialismo, Firenze 1996, La Nuova Italia. Libreria
 Giovanni Spadolini, Carlo e Nello Rosselli. Le radici mazziniane del loro pensiero, Passigli 1990. Biblioteca
 Salvo Mastellone, Carlo Rosselli e "la rivoluzione liberale del socialismo". Con scritti e documenti inediti, Firenze 1999, Leo S.Olschki. Libreria

-------------------------------------------------------------------------------- 

* Nota editoriale su Socialismo Liberale.

La prima edizione di Socialismo liberale è francese presso Librarie Valois, 1930, Paris. La prima edizione italiana, però introvabile se non in qualche biblioteca, è del 1945, Edizioni U. Roma-Firenze-Milano. In questa edizione, che è la traduzione italiana del testo francese, il saggio è introdotto da Aldo Garosci e preceduto da una Lettera alla moglie di Carlo a Marion Cave.

Nel 1973, dopo quasi trent'anni di oblio, il testo è ripubblicato da Einaudi con una prefazione di John Rosselli, figlio di Carlo, e una prefazione di Aldo Garosci. Questa è la prima edizione "contemporanea" del saggio di Lipari, basata sul manoscritto originale di Rosselli (quindi diverso dall'edizione francese e italiana del 1945 che presentava una diversa composizione) ristampato nel 1979, sempre da Einaudi e, recentemente, nel 1997 con prefazione e saggi di Norberto Bobbio.
 

* Nota editoriale sull'epistolario familiare

L'epistolario familiare raccoglie l'importantissima corrispondenza tra Carlo, Nello e la madre. Oltre alla nuova edizione del 1997, curata da Zeffiro Ciuffoletti, è disponibile una vecchia edizione di SugarCo, Milano 1977 con un'introduzione di Leo Valiani.
 

* Nota editoriale sul testo di S. Pugliese

Stanislao G. Pugliese è professore di Storia Moderna alla Hofstra University (Hempstead, NY, USA). La sua biografia è la prima opera su Rosselli pubblicata negli Stati Uniti ed ha vinto il Premio Ignazio Silone 2000. A breve dovrebbe essere tradotta in italiano e pubblicata dalla Bollati-Boringhieri.

ALCUNI SCRITTI DI CARLO ROSSELLI


1917 Libera Russia (Rivista “Noi giovani”, n.4, 24 marzo)
Wilson (Rivista “Noi giovani, n.5, maggio)
1919 Compito nostro (settimanale ‘Vita’, 20 maggio)
1921 Lineamenti della crisi sociale (rivista ‘Critica sociale’ diretta da Filippo Turati)
1923 Per la storia della logica. Economia liberale e movimento operaio (‘La Rivoluzione Liberale’, diretta da Piero Gobetti, 15 marzo)
Contraddizioni liberiste (‘La Rivoluzione Liberale’, 24 aprile)
Liberalismo socialista (‘Critica sociale’, 1-15 luglio)
Bilancio marxista: la crisi intellettuale del partito socialista (‘Critica sociale’, 1-15 novembre)
Aggiunte e chiose al bilancio marxista (‘Critica sociale’, 1-15 dicembre)
1924 The third Winter of Unemployment (‘La Riforma Sociale’, rivista diretta da Luigi Einaudi)
Il movimento operaio (‘La Rivoluzione Liberale’, 25 marzo-1 aprile)
Luigi Einaudi e il movimento operaio (‘Critica sociale’, maggio)
Liberalismo socialista (‘La Rivoluzione Liberale’, 15 luglio)
Autocritica (‘Il Quarto Stato’, rivista socialista di cultura politica fondata da Carlo Rosselli e Pietro Nenni, 27 marzo)
1928 Al confino di Lipari scrive il suo capolavoro: Socialismo liberale
1929 Non vinceremo in un giorno, ma vinceremo (mensile ‘Giustizia e Libertà, novembre)
1931 Agli operai (‘Giustizia e Libertà’, marzo)
1932 Schema di programma rivoluzionario
Risposta a Giorgio Amendola
Liberalismo rivoluzionario (‘Quaderni di Giustizia e Libertà’, gennaio 1932)
Filippo Turati e il socialismo italiano (‘Quaderni di Giustizia e Libertà, giugno 1932)
1933 La guerra che torna (‘Quaderni di Giustizia e Libertà, novembre)
1934 Fronte verso l’Italia (Settimanale ‘Giustizia e Libertà’, 18 maggio)
1935 Perché siamo contro la guerra d’Africa (‘Giustizia e Libertà’, 8 marzo)
Tre passi avanti e nessuno indietro. Prospettive e compiti dell’antifascismo rivoluzionario (‘Giustizia e Libertà’, 13 settembre)
Che cosa é stato il convegno di ‘Giustizia e Libertà’
Manifesto agli italiani (‘Giustizia e Libertà’, 20 settembre)
1936 Diario di Spagna (postumo, ‘Giustizia e Libertà’, 7 luglio, 16 luglio, 23 agosto 1937)
1937 Per l’unificazione del proletariato (‘Giustizia e Libertà’, gennaio-maggio)

Torna alla pagina precedente

Vai alla prima pagina